Curiosità

8 Agosto 2014

"Noio volevan savuar l'indiriss", gli italiani all'estero

Ecco come il turista tricolore è facilmente riconoscibile in Europa e nel resto del Mondo.

"Noio volevan savuar l'indiriss" è una delle celebri frasi di Totò tratta dal film "Totò, Peppino e... la malafemmina" di Camillo Mastrocinque.  Oggi vogliamo dedicare a tutti i fan di Eurojackpot una panoramica di usi e comportamenti di noi italiani all'estero. Ecco, infatti, come il turista tricolore è facilmente riconoscibile in Europa e nel resto del Mondo.


Applaude quando atterra l'aereo. Ormai è pressoché una costante, appena l'aereo tocca terra, scatta il tifo da stadio. I viaggiatori stranieri non colgono il senso goliardico e restano spesso interdetti. Scovare un italiano all'estero è facile anche al ristorante. I nostri connazionali non lasciano la mancia al cameriere e provano anche a chiedere il solito "sconto". Altro elemento distintivo per identificare l'italiano in giro per il mondo? Basta fare caso a come gesticola mentre parla. Sottolineare i concetti con movimenti delle mani è un tratto saliente della nostra cultura che, però, se esasperato può diventare un po' macchiettistico soprattutto se durante la conversazione si tenta di toccare il proprio interlocutore. Ma la maniera più semplice per fotografare il turista italico in terra straniera è la lingua. I viaggiatori del Bel Paese parlano quasi sempre in italiano anche se si trovano lontano da casa migliaia di chilometri. Ma uno svedese, un tedesco o soprattutto un islandese non capiranno una sola parola di quanto detto, o fingeranno di farlo, con il risultato scontato di non riuscire a farsi capire come nella pellicola del Maestro della risata.


Niente paura, i turisti italiani non sono i soli ad essere considerati un po' bizzarri all'estero. In una recente classifica pubblicata dal blog di viaggi Triposo, i viaggiatori nostrani sono solo al nono posto tra i "bad turist" in giro per il pianeta. A sorpresa, al primo posto si piazzano i turisti americani, seguiti dai sudditi britannici di Sua Maestà e a chiudere la graduatoria, sul gradino più basso del podio, ci pensano i russi.
In quali comportamenti vi riconoscete? E quali aggiungere?

< Torna agli articoli
curiosità
Background image
Dove giocare
Scegli dove tentare la fortuna!